Il Belgio ha elevato oggi al massimo il suo livello di allerta terrorismo per la città di Bruxelles: lo ha annunciato il centro nazionale di crisi Ocam, menzionando una minaccia «imminente». In un comunicato dal titolo «A seguito degli attentati di Parigi, minaccia imminente nella regione di Bruxelles», l’Organizzazione di coordinamento per l’analisi della minaccia, che dipende dal ministero dell’Interno, ha dichiarato che «dopo una nuova valutazione, il livello di allerta terrorismo passa al livello 4, il più grave, per la regione di Bruxelles». «Il livello 3 rimane applicato al resto del Paese», ha aggiunto l’Ocam. «L’aumento del livello di allerta è dovuto al rischio di attentati da parte di individui con armi ed esplosivi, forse in molteplici luoghi», sono state le parole del premier belga Charles Michel. Il rischio è basato su «informazioni piuttosto precise». La misura giunge qualche ora dopo che un sospetto arrestato in Belgio è stato incriminato per terrorismo dalla giustizia belga, in legame con gli attentati terroristici che hanno fatto 130 morti a Parigi il 13 novembre scorso. L’Ocam descrive «una minaccia seria e imminente, che necessita l’adozione di misure di sicurezza specifiche e di raccomandazioni particolari alla popolazione». Il Centro invita tutti i cittadini di Bruxelles a evitare «i luoghi a forte concentrazione di persone», citando «i concerti, i grandi eventi, le stazioni, gli aeroporti, i trasporti» e le attività commerciali più frequentate. Per questo motivo il gabinetto anticrisi ha ordinato di chiudere il più grande cinema di Bruxelles – la multisala Kinepolis – e annullati gli spettacoli delle due maggiori sale da concerti, l’Ancienne Belgique e Cirque Royale. L’innalzamento dell’allerta terrorismo al suo massimo livello nella regione di Bruxelles ha avuto come suo primo effetto la chiusura delle stazioni della metropolitana in città. «Su raccomandazione del Centro di crisi del Servizio pubblico federale interno, tutte le nostre stazioni della metro 5 resteranno chiuse oggi. Una misura precauzionale», ha annunciato la società dei trasporti pubblici della città sul suo sito internet. Secondo quanto si legge sul sito di Le Soir, il Centro ha chiesto anche l’annullamento di tutte le partite di calcio di prima e seconda divisione belga, previste nel weekend. La Federazione locale seguirà le indicazioni del Centro, dopo avere già annullato il match tra le nazionali di Belgio e Spagna previsto martedì scorso allo Stadio Re Baldovino.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra