Tentato omicidio-suicidio questa notte ad Arma di Taggia, vicino a Sanremo, cittadina turistica della Riviera ligure. Secondo le prime indagini un carabiniere trentenne in servizio nel Ponente ha sparato alla testa ad una giovane con la quale aveva avuto una relazione e dopo ha rivolto l’arma contro di sè togliendosi la vita. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa della donna, domiciliata ad Arma ma originaria dell’hinterland milanese. I colpi di pistola sono stati esplosi in un appartamento del centro. All’origine della discussione che ha raggiunto l’apice intorno alle due di notte ci sarebbe stata una sorta di ossessione che aveva esasperato il militare che al termine della relazione era tornato con la moglie. Telefonate continue da parte della ex, una sorta di “persecuzione” che avrebbe portato ad armare la mano dell’uomo. Ad occuparsi delle indagini sono i carabinieri di Sanremo e di Taggia. La donna, gravemente ferita alla testa è stata trasportata in ospedale al Santa Corona di pietra ligure. È in pericolo di vita. La pistola usata per il delitto non è quella di ordinanza, e sarebbe stata regolarmente detenuta. I militari in queste ore stanno sentendo come testimoni vicini di casa e amici. Acquisiti i cellulari e anche i computer nella speranza che messaggi, conversazioni e corrispondenza on linea possano contribuire a chiarire l’escalation che ha portato al bagno di sangue. Il carabiniere è morto sul colpo e sarebbe emersa, dalla dinamica dei fatti e dal colpo alla testa della ex, la chiara volontà omicida. Le indagini sono ancora in corso e una informativa è stata inviata alla procura di Imperia.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra