La certezza sulle modalità di applicazione della nuova norma sul pagamento del canone Rai arriverà con il testo definitivo del decreto che dovrà essere emanato dal ministero dello Sviluppo Economico. Secondo le prime ipotesi, tuttavia, dopo l’introduzione del canone Rai in bolletta con la legge di stabilità, il conto potrebbe essere suddiviso in sei rate del valore di 16,66 euro, per un totale di cento euro l’anno. Come spiega Fabio Savelli sul Corriere della Sera, il canone Rai in bolletta diventerà comunque realtà da gennaio, per un gettito previsto per l’erario di circa 2,5 miliardi di euro. Attestando di non possedere né televisori, né una connessione Internet, sarà possibile invece evitare di pagare il canone. Confermata invece la sanzione di cinquecento euro per chi risulti moroso (vale a dire cinque volte l’importo base). Chi dovrà pagare il canone? La voce di spesa sarà applicata solo alle utenze elettriche domestiche, escluse dunque quelle industriali e commerciali, e riguarderà solamente la residenza. Saranno tenuti al pagamento quindi sia i proprietari delle prime case sia gli affittuari, ovvero tutti coloro che hanno spostato la residenza uscendo dallo stato di famiglia dei genitori.

 

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra