Una tragedia è avvenuta a Vaiano, frazione di Castiglione del Lago, di cui non si conoscono ancora tutti i dettagli, ma a quanto si apprende dai sanitari del 118 regionale un uomo, sembra un italiano, di circa 50 anni avrebbe ucciso i due figlioletti di 8 e 13 anni, un bambino ed una bambina e poi si è ucciso buttandosi in un pozzo. Il fatto è accaduto questa mattina 30 gennaio alle ore 11 circa. Sul posto oltre a mezzi del 118 , come riferisce l’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia anche i Carabinieri. A dare l’allarme è stata la mamma, una polacca, dei due bambini uccisi a coltellate, che è riuscita a mettersi in salvo. La chiamata alla centrale operativa è stata effettuata dalla madre dei bambini alle ore 11.32, come è stato riferito  all’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. La donna, stando alle dichiarazioni  dell’operatrice Michela Capannelli in servizio presso la centrale operativa del 118, parlava bene l’italiano ma con una inflessione all’apparenza straniera. Proprio la donna ha urlato al telefono, chiedendo  i soccorsi perché  i figlioletti erano stati  accoltellati dal padre. Un medico del 118 intervenuto sul posto dalla vicina postazione di Castiglione del Lago ha effettuato la constatazione di morte. La donna in preda a forte agitazione è ancora sul posto ma potrebbe essere trasportata in ospedale a Castiglione del Lago. Come già comunicato sul posto della tragedia i Carabinieri di Città della Pieve. E’ sconcertato il sindaco di Castiglione del Lago, Sergio Batino. Il primo cittadino quando è stato contattato dalla nostra redazione, era stato avvertito da poco. «Dispiacere, dolore per quanto è successo alla famiglia di Vaiano. Sono sconcertato».

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra