Premetto che questa guida viene scritta dal sottoscritto senza nessun tipo di remunerazione. Da Altervista non ricevo nessun compenso per questo post. Ho deciso di parlare di Altervista perchè personalmente lo trovo un servizio gratuito che permette a chi è alle prime armi di creare un sito in maniera veloce e soprattutto gratuita, senza rinunciare alle potenzialità di un hosting a pagamento. I passi da seguire non sono molti e abbastanza semplici. Iniziamo andando su www.altervista.org 

Come potete vedere dall’immagine qui sopra potrete scegliere se creare un sito o un blog. Per creare un sito basta cliccare su “crea sito”, pulsante presente in mezzo alla pagina, se volete creare un blog potete cliccare su “crea blog” in alto a sinistra. In questa guida vi spiegherò come creare un blog. Quindi come detto andiamo in alto a sinistra e clicchiamo su crea blog.

inizia subito

Ora clicchiamo su “inizia subito”. Dopo di che scegliamo l’argomento principale che andremo a trattare nel nostro blog.

Argomento

Come potete vedere qui sopra possiamo scegliere tra: Ricette, Donna e bellezza, Mamma e bambino, Viaggi, Salute e benessere, Tecnologia, Fai da te creativo, News e società. Io scelgo News e società ma voi naturalmente scegliete quello più adatto a voi. Dopo di che clicchiamo su “prosegui”.

dati personali

E’ arrivato il momento di scegliere come chiamare il nostro blog. Altervista ci offre la possibilità di creare un dominio di terzo livello, naturalmente gratuito. E come potete  vedere qui sopra basta scrivere il nome del vostro blog. Mentre scrivete Altervista vi dirà in tempo reale se il nome del dominio è disponibile o meno. Nello spazio tra http:// e altervista.org scrivete il nome che più rappresenterà il vostro blog. Restando sempre in questa subito sotto la scelta del dominio dovrete creare un account per registrarvi ad Altervista. Passaggio semplicissimo visto che ci permettono di farlo usando i nostri dati di Facebook (vedi immagine qui sotto). Ma se non avete Facebook basta cliccare su modifica e inserire i vostri dati. Mettete la spunta su “non sono un robot” e accettate i termini e le condizioni e cliccate su prosegui.

dati personali2

Ora Altervista creerà il vostro blog e vi porterà direttamente sul vostro pannello di controllo. RICORDATEVI DI ANDARE NELLA VOSTRA MAIL DOVE TROVERETE I DATI PER ACCEDERE AL VOSTRO PANNELLO DI CONTROLLO IN QUALSIASI MOMENTO. lA MAIL è QUELLA SCELTA PROPRIO NEL MOMENTO IN CUI AVETE INSERITO I VOSTRI DATI PERSONALI

pannello di controllo

L’immagine che vedete qui sopra è il vostro pannello di controllo del vostro blog appena creato. Altervista sceglie di farvi “bloggare” con la piattaforma più usata nel mondo, ovvero WordPress, stessa piattaforma che uso io su diarionet ovvero il mio blog. Per chi è davvero alle prime armi questa schermata forse vi metterà un pò in difficoltà, vi capisco, ma vi assicuro che è tutto molto facile. Cercherò di darvi alcune spiegazioni almeno quelle più utili per iniziare. Prima di tutto questa è la pagine dove potrete scrivere i vostri articoli, ma come facciamo per tornarci quando decidiamo di scrivere un altro post?  Presto detto. Digita l’indirizzo del tuo blog seguito da /wp-admin (esempio:www.ilnomedatescelto.altervista.org/wp-admin) inserisci i dati che avete trovato nella mail che vi ha mandato Altervista subito dopo la registrazione e vi ritroverete ancora nel vostro pannello di controllo. Sulla sinistra c’è il menu con tutti i collegamenti necessari ad accedere alle varie sezioni del pannello di WordPress. Per aggiungere un nuovo articolo, dovrai ad esempio espandere la voce Articoli e cliccare sull’opzione Aggiungi nuovo: in questo modo, ti ritroverai davanti all’editor in cui poter scrivere i tuoi post.

L’editor di WordPress è composto in questo modo: nella parte superiore c’è il campo del titolo in cui va scritto il titolo dell’articolo, sotto quest’ultima ci sono i pulsanti Carica/Inserisci attraverso cui inserire immagini, video o altri file nell’articolo, e poi segue il campo in cui va scritto il corpo dell’articolo. La barra degli strumenti di questo campo, simile a quella di Word e di tutti i programmi di videoscrittura, permette di formattare il testo, inserire link, ecc. e può essere espansa cliccando sull’ultimo pulsante (Mostra/nascondi barra degli strumenti avanzati).

Nella barra laterale di destra trovi invece i riquadri per pubblicare o programmare l’articolo, selezionare le categorie di appartenenza del post e digitare dei tag che siano attinenti all’argomento trattato. Per pubblicare direttamente l’articolo che hai scritto, basta cliccare sul pulsante blu Pubblica, mentre se vuoi programmarlo in modo che venga pubblicato automaticamente dal blog ad un giorno ed un orario prestabiliti, fai click sulla voce Modifica collocata accanto alla dicitura Pubblica subito e specifica nei campi che compaiono la data e l’ora di pubblicazione del post prima di cliccare su Pubblica.

Per quanto riguarda le categorie e i tag a cui collegare gli articoli, non ci sono delle regole ferree da seguire. Diciamo che le categorie sono delle sezioni del blog molto generiche in cui si vanno a raggruppare i post che sono attinenti ad un determinato argomento (ad esempio, potresti creare la categoria Programmi per i post in cui recensisci dei software), mentre i tag sono delle etichette aggiuntive che ti permettono di entrare più nello specifico (es. potresti creare i tag Sicrezza e antivirus per i post in cui parlare di programmi per la sicurezza informatica). Puoi creare nuove categorie cliccando sull’apposita opzione nella barra laterale di destra dell’editor di WordPress, mentre per creare nuovi tag basta digitarli nel riquadro Tag articolo.

Oltre che di post, un blog è formato anche da pagine in cui puoi ad esempio inserire delle informazioni su di te o aggiungere dei servizi speciali che esulano dagli articoli generali del blog. Per creare una nuova pagina, non devi far altro che recarti in Pagine > Aggiungi nuova del pannello del tuo blog e usare l’editor proprio come visto con gli articoli.

Vuoi personalizzare l’aspetto del tuo blog per renderlo unico? Nulla di più semplice. Nella sezione Aspetto del pannello di WordPress trovi tutte le opzioni necessarie a cambiare il tema grafico del tuo sito e anche i widget, ossia gli elementi, da visualizzare nella barra laterale del blog. Ogni widget può essere trascinato con il mouse nella parte della barra in cui si desidera posizionarlo e personalizzato fin nei minimi dettagli.

Si possono anche scaricare temi personalizzati per WordPress oltre a quelli inclusi nella versione base della piattaforma.  Stesso discorso vale per i componenti aggiuntivi per WordPress, uno dei veri punti di forza di questa piattaforma, che permettono di espandere all’infinito le funzioni del blog. Se ne possono trovare a migliaia  e per installarli basta andare nella sezione PLUGIN sempre nel pannello di controllo e aggiungerli di nuovi.

Puoi anche aggiungere altri utenti al tuo blog e autorizzarli a scrivere dei post, recandoti nella sezione Utenti del pannello di WordPress, oppure variare le impostazioni con cui vengono visualizzati i commenti (se pubblicarli tutti subito o moderarli) andando nelle Impostazioni. Da qui potrai anche modificare le impostazioni di visualizzazione della data e tutto quello che riguarda la lettura del blog da parte degli utenti e la scrittura dei contenuti da parte tua.

Insomma, come avrai capito, si può fare davvero di tutto con Altervista e WordPress e il tutto in maniera gratuita e veloce.  Basta prendere un po’ di confidenza con il suo pannello interno ed il gioco è fatto. Io per ora mi fermo qui, ma tu continua a “studiare” come gestire un blog con WordPress e, se incontri qualche difficoltà, non esitare a consultare la guida ufficiale di WordPress in Italiano, lì troverai sicuramente le soluzioni che cerchi.

Spero di essere stato utile, non mi resta che augurarvi buon lavoro 🙂

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra