Avevo smesso di occuparmi di questa cometa, un po per gli impegni, un po perchè non ci vedevo  niente di cosi speciale. E’ solo una cometa un po “ingrassata”. A parte gli scherzi, oggi grazie ad una mia amica di cui non farò il cognome ma solo il nome “Roberta”  Happy-Grin sono venuto a sapere che in rete stanno girando notizie alquanto curiose. Io non ho le competenze per confermarle, figuriamoci per smentirle. Mi limito a riportare quello che ha affermato il fisico James McCanney. Ognuno è libero di trarre le proprie conclusioni. Ecco la notizia:

Dalla redazione Segnidalcielo

Il Fisico James McCanney ha parlato della venuta della cometa ISON nel 2013, che si prevede possa essere 15 volte più luminosa della luna piena di novembre e potrebbe essere di immensa grandezza..

“Quando accade qualcosa di simile a questo, bisogna essere molto cauti, ma dopo aver esaminato i dati che ho visto … direi che sembra essere reale. Inoltre uno dei possibili compagni di viaggio,  sembra essere a circa due distanze lunari (mezzo milione di chilometri), e non ha formato un chioma per qualche strana ragione.”  

“Se l’oggetto è in orbita attorno al nucleo della cometa a quella distanza implica che il nucleo di questa cometa è forse più grande della Terra. Inoltre, con i miei colleghi saremo in grado di calcolare direttamente la massa e quindi la dimensione del nucleo cometario di ISON  utilizzando metodi astronomici standard. La NASA sta mentendo su tutto al riguardo ma noi sappiamo che dietro questa cometa si nasconde qualcos’altro”

“Come ho detto prima che una delle più grandi bugie della NASA è relativa alla dimensione del nucleo della cometa, quindi tendono a minimizzare a quasi nulla le notizie in merito a ISON e poi cercano di promuovere il loro modello cometario come una palla di neve sporca che possiede una orbita errante.

Sappiamo di poter misurare direttamente i nuclei della cometa con i radiotelescopi, quindi perché si deve mostrare al mondo una cattiva scienza che effettua delle stime in base a delle sole opinioni?

Con la recente interazione di questa cometa con la Terra, mentre la cometa era vicino all’orbita di Giove, abbiamo notato che sarebbe la seconda indicazione che si tratta di un oggetto cometario espulso dalla Nube di Oort per un motivo a noi sconosciuto.

La NASA è stata estremamente attiva nel controllo dei danni che potrebbero derivare dal vicino passaggio di ISON e su questa cometa, proprio oggi, ha rilasciato un video chiaramente evidente sul fatto che possa fare danni. Perché tutti gli annunci sono stati fatti quando la cometa (secondo la NASA) non sarà nemmeno visibile fino al prossimo mese di novembre?”

Questo il virgolettato di McCanney tradotto da “segnidalcielo”. In verità lo stesso fisico, un anno fa disse la stessa identica cosa riguardo ad un altra cometa, piu precisamente la cometa Elenin. Per quanto mi riguarda resto sempre molto scettico riguardo queste notizie, vi ricordate la fine del mondo a fine 2012? Quante idiozie furono scritte? Non ne potevo piu. E visto che il sottoscritto ultimamente è sprovvisto di pazienza e soprattutto tempo prezioso, vi rimando a QUESTO BLOG dove potete farvi un idea piu chiara su determinate affermazioni. Nel frattempo io continuo ad avere piu paura del gatto nero che mi attraversa la strada, altro che Ison  Afraid

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra