L’articolo che mi accingo a scrivere oggi discosta un po’ dai miei soliti argomenti ma lo voglio far presente comunque a voi in quanto mi ha fatto capire ancora di più il valore delle piccole cose, piccole relativamente parlando. Perché dico relativamente parlando? In effetti la “cosa” che mi è mancata oggi non è piccola ma sono sicura che tutti voi, come me, l’avete data e la date per scontato: la corrente elettrica. Eh sì, quella che quando ci arriva la bolletta dell’Enel (o qualsiasi compagnia abbiate) cominciamo a dirne di cotte e di crude perché ci scoccia pagare ma basta che entriamo in casa e…  cosa facciamo soprattutto se è sera e fuori è buio? Tac, premiamo l’interruttore con il semplice gesto del dito e accendiamo la luce, apriamo il frigorifero e prendiamo la nostra bibita preferita bella fresca, vogliamo guardare il nostro film prediletto e accendiamo la televisione, il telefonino è scarico quindi andiamo a metterlo in carica, … etc … e tutto questo come è possibile? Grazie alla corrente elettrica!! Questo pomeriggio ho passato due ore al limite della follia: senza corrente, non mi funzionava più nulla!! Erano le 13,15 poco più e io stavo davanti al mio computer a fare delle ricerche quando ad un certo punto vedo la spia del caricabatterie del mio pc che si spegne e mio padre che dice a mia madre: E’ andata via la corrente! Mi sono affrettata a spegnere il pc che senza corrente non mi funziona e ho chiesto spiegazioni ai miei genitori. Mio padre va a controllare giù di sotto che il contatore fosse attaccato ed era tutto apposto. Io allora gli ho domandato se il salvavita che sta in casa fosse acceso e lui mi ha risposto di sì. In quel momento in casa era acceso solo il ferro da stiro e il pc quindi non poteva essere un sovraccarico di corrente. Per assurdo chiedo pure a mia madre se la bolletta della luce era stata pagata e lei, ridendo, mi fa cenno di si col capo. Avevo il telefonino scarico da dover ricaricare e mi serviva, quindi lo spengo e me ne faccio prestare uno da mia madre che possiede due numeri. Anche mio padre ha due numeri ma uno serviva a lui e l’altro telefonino era scarico: il massimo della sfortuna!! Ma come si fa senza corrente? Rimango in casa da sola ma noto con mio disappunto che la luce non torna e il telefonino di mia madre, che come operatore ha la 3, non prende bene la linea: l’apoteosi della sfiga!! Quando sono riuscita finalmente a ritrovare la linea della 3 ho provato a fare uno squillo al telefono di casa e con mio grande stupore ho constatato che non funziona nemmeno la linea fissa!! Ho sentito una vocina preregistrata che mi fa: Vodafone, il telefono da lei chiamato potrebbe essere spento o non raggiungibile!! Quindi senza corrente manco il telefono fisso di casa mi funzionava anche se mi sembrava strano. Poi ho capito che avendo la Vodafone Station collegata al telefono  non funziona nemmeno la linea fissa prendeva. Non potevo fare nulla, senza corrente ero tagliata fuori dal mondo!! Comunque per farvela breve finalmente sono riuscita a ricontattare i miei genitori, loro sono tornati a casa e ricontrollando il tutto sono riusciti a riattaccare la corrente: era saltato il salvavita, quello che avevo detto io ma sorvoliamo! Sicuro che non fosse il salvavita mio padre non si era nemmeno premurato di controllare se fosse attaccato o fosse saltato, ma soprassediamo. Infatti non scrivo questo articolo per dare la colpa a qualcuno ma solo per fare capire o notare anche a voi quanto quei piccoli gesti quotidiani che diamo per scontati siano invece importanti, specie quando ne abbiamo bisogno, come la luce. Qui da me oggi era molto nuvoloso il cielo e, anche con le finestre aperte, si vedeva davvero male quindi senza corrente mi sono dovuta arrangiare e quando avrebbe fatto buio avrei acceso una candela! Quindi in conclusione: non diamo mai per scontato quello che abbiamo, sia esso una sciocchezza o qualcosa di più importante, perché quando ci viene a mancare poi è li che ne notiamo l’effettiva utilità!! Apprezziamo ciò che abbiamo!!

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra