Fabrizio Corona ha ottenuto il permesso di uscire dalla comunità Exodus di don Antonio Mazzi a Lonate Pozzolo (Varese) per assistere all’anteprima del documentario «Metamorfosi», di Jacopo Giacomini e Roberto Gentile, che lo vede protagonista. La proiezione avverrà alle 18.30 al cinema Odeon, in via Santa Radegonda, a due passi dal Duomo di Milano. Il giudice del Tribunale di Sorveglianza Giovanna Di Rosa ha concesso il permesso in quanto la realizzazione del film è inerente alla professione di Fabrizio Corona, e in questi casi è la prassi da parte del tribunale dare l’assenso alle richieste dei detenuti. «Questo documentario racconta l’ultimo periodo della mia vita prima di entrare in carcere… In quei giorni, ho iniziato un percorso di crescita interiore… che ho continuato a seguire dietro le sbarre… e che spero di portare ancora avanti per diventare un uomo migliore…», spiega Corona sulla sua pagina Facebook. Fabrizio Corona ha scontato quasi due anni e mezzo di carcere, e nel giugno scorso è stato affidato alla comunità di don Mazzi su decisione dello stesso giudice Di Rosa, che ha accorto l’istanza dei legali del fotografo Ivano Chiesa e Antonella Calcaterra.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra