www.ascolipicchio.com

Nella testa c’è gia la super sfida contro il Pisa in programma venerdi sera alle 20.45 intanto l’Ascoli Picchio si gode il successo conquistato in terra ligure contro un Savona che aveva un gran bisogno di punti. Partita a tratti nervosa, i padroni di casa hanno giocato con il coltello tra i denti e questo mister Petrone lo sapeva e lo aveva gia annunciato in settimana. L’Ascoli è stato bravo a difendere gli attacchi dei bianconeri locali anche se ne ha risentito molto il gioco. In effetti non è stata una bella partita, molti calci lunghi e poco fraseggio a centrocampo. L’Ascoli con al seguito un centinaio di tifosi che come sempre non hanno mai smesso di incitare la squadra scende in campo con Altinier in attacco. Petrone stupisce tutti e lascia bomber Perez in panchina. Torna in mezzo al campo dopo la squalifica il ghanese Addae, confermato il resto dell’undici titolare. Il Savona risponde con un 5-3-2 con il rientrante Colombi a fare coppia in avanti con Scappini. Tra i pali confermato l’ex bianconero Pennesi.Il match inizia subito con un paio di mischie che l’arbitro fatica a sedare, nei primi 15 minuti i cartellini gialli sono tre. Nel primo tempo si fanno vedere i locali con un calcio di punizione di Cerone deviata dalla barriera ascolana sulla parte alta della rete. Risponde subito l’Ascoli con un colpo di testa di Mori neutralizzato senza troppi problemi da Pennesi. Nei primi 45 minuti la partita non regala emozioni, Petrone prova a mischiare le carte invertendo gli esterni, Chiricò a destra e Mustacchio a sinistra. E’ il Savona però che alla fine del primo tempo che si fa pericoloso con un colpo di testa di Colombi che colpisce la parta alta della traversa. La seconda parte della partita inizia con Altinier che gira di testa su corner di Berrettoni. Dopo 10 minuti Chiricò prova il mancino da 20 metri, Pennesi blocca. L’allenatore del Savona Di Napoli sostituisce Colombi con De Feo mentre mister Petrone fa uscire Berrettoni e inserisce in attacco Perez.  C’è spazio anche per il giovane Bangal che va a sostituire Altinier in attacco. Negli ultimi venti minuti è il Savona a farsi vedere piu volte in attacco, al 79esimo  è bravo Lanni a  neutralizzare una bellissima punizione a giro dal limite dell’area ancora di De Feo. Ma è Perez che inizia a farsi pericoloso con un interessante sinistro incrociato in area. Subito dopo esce Mustacchio ed entra il giovane Giovannini nelle fila dell’Ascoli. Di Napoli fa entrare il giovane Bramati per Cerone. La partita sembra essere destinata a finire sullo zero a zero, si arriva ai cinque minuti di recupero concessi dal quarto uomo senza nessun altra emozione, ma è proprio al primo di questi cinque minuti di recupero che l’Ascoli passa in vantaggio con un preciso destro angolato di Perez su assist di Avogadri che batte Pennesi e regala la vittoria ad un Ascoli che si porta a 12 punti in classifica ad un solo punto dalla vetta, in attesa del match previsto per venerdi sera contro il Pisa.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra