lega-proIl Consiglio Federale della FIGC ha stabilito le tre ripescate nella prossima Lega Pro 2014/2015, la prima post riforma formata da 60 squadre divise in tre gironi da 20. Si tratta di Aversa Normanna, Martina Franca e Sassari Torres. A rendere noti i nomi delle tre compagini è stato il direttore generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli, al termine del Consiglio Federale. Le tre formazioni, tutte retrocesse la scorsa stagione dalla Seconda Divisione, hanno avuto la meglio su Poggibonsi, Akragas, Arzanese, Correggese e Delta Porto Tolle. Per una di queste cinque squadre, però, non è detta l’ultima parola. Lunedì 4, giorno in cui verrà stabilita la composizione dei tre gironi, verrà discussa anche la posizione del Novara. I piemontesi potrebbero essere infatti ripescati in B al posto del non iscritto Siena e potrebbero, conseguentemente, liberare un nuovo posto in Lega Pro. Al termine del Consiglio Federale odierno, il presidente della Lega Pro Mario Macalli ha stabilito le date di presentazione dei calendari. Quelli della Coppa Italia Lega Pro saranno resi noti lunedì 4, mentre quelli del campionato martedì 12 agosto.

In base a quello che era emerso finora e gli ingressi in extremis di queste tre squadre, proviamo a vedere quel che potrebbe cambiare per la formazione dei gironi.  Intanto ci sarà da capire la suddivisione territoriale, ma dopo uno scetticismo iniziale, la scelta di Macalli e dei suoi fedelissimi dirigenti sembra quella di premiare la vicinanza geografica dividendo l’Italia in maniera orizzontale. Certo è che la scomparsa di Viareggio e Padova fa scendere più in basso la linea di confine fra girone B e girone C, mentre le lombarde dovrebbero essere tutte compresse nel gruppo A. Con queste premesse, è facile intuire che entrerà l’unica laziale e le due abruzzesi nel girone B (che già era a 19 squadre perché doveva arrivare la sostituta della Nocerina) ma si preannuncia ugualmente un raggruppamento interessante che a questo punto potrebbe avere al proprio interno anche la lunga trasferta in Sardegna in casa della Torres. 

Il girone B con dentro l’Ascoli Picchio “dovrebbe” essere così composto (in ordine alfabetico):

Ancona, Ascoli, Carrarese, Forlì, Grosseto, Gubbio, L’Aquila, Lucchese, Lupa Roma, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Reggiana, San Marino, Santarcangelo, Savona, Teramo, Torres, Tuttocuoio.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra