«Il signor Schumacher è stato ricoverato nell’ospedale di Grenoble alle 12:40 a seguito di un incidente sugli sci che si è verificato nella tarda mattinata. Ha sofferto al suo arrivo di un trauma cranico grave con coma che ha richiesto un immediato intervento neurochirurgico. Egli rimane in una situazione critica»

Questo è il comunicato ufficiale diramato dall’ospedale di Grenoble dove è tuttora ricoverato il campione tedesco. La delicata operazione è stata effettuata dal suo amico neurochirurgo Saillant arrivato da Parigi.

Il campione ex Ferrari è caduto sugli sci, sbattendo la testa. E’ accaduto in Francia, a Méribel, stazione sciistica d’elite nell’Alta Savoia, dove il sette volte campione del mondo di F1 sta trascorrendo le festività. Per uno abituato a correre da una vita a 300 kmh sulle piste di mezzo mondo forse una semplice discesa – sia pure fuoripista – con sci e scarponi poteva sembrare una cosa di ruotine, tanto più che Schumacher indossava il casco protettivo, ma stavolta il fuoripista è stato tremendo anche per un fuoriclasse della velocità come lui.

La dinamica dell’incidente, avvenuto intorno alle 11 di questa mattina, ancora non è chiara del tutto. Schumacher, secondo le prime ricostruzioni, stava sciando fuori pista in compagnia del figlio 14enne e di altre persone, ma è caduto sbattendo la testa su una roccia. L’ex pilota tedesco di Ferrari e Mercedes è stato immediatamente soccorso e portato in elicottero in un ospedale di Grenoble, come confermato dal direttore generale della stazione sciistica, Christophe Gernignon-Lecomte. “Schumacher è sceso alle 11.07. Mentre sciava fuori pista ha battuto la testa contro una roccia, ma indossava il casco protettivo. Alle 11.15 sono arrivati i soccorsi ed è stato portato in elicottero in ospedale. Era scioccato, scosso ma cosciente. Dovrebbe trattarsi di un trauma cranico”. Anche la portavoce di Schumi, Sabine Kehm, ha confermato la dinamica, senza però entrare nei particolari: “Indossava il casco e non era solo – ha spiegato la portavoce dell’ex pilota in una nota alla tedesca Bild – Michael è stato trasportato in ospedale dove il personale medico si sta occupando di lui con grande professionalità”.

In Francia inizialmente si era parlato di “gravi condizioni”, poi avevano smentito, ma alle 23 circa anche l’ospedale ha confermato la gravità della situazione. Schumi, che compirà 45 anni il 3 gennaio prossimo, non è nuovo a incidenti da prima pagina: nel febbraio 2009, il sette volte campione del mondo fu ad protagonista di una caduta sul tracciato spagnolo di Cartagena durante una sessione di test in Superbike. In quell’occasione Schumacher sbattè la testa e perse conoscenza, ma una tac escluse lesioni gravi.

Michael Schumacher “soffre di una grave lesione alla testa, ma non è in prognosi riservata”, hanno riferito in serata fonti della stazione sciistica di Meribel, dove è avvenuto l’incidente dell’ex ferrarista. La gendarmeria di Courchevel ha fatto sapere che Schumacher soffre di un “grave trauma cranico”. Invece la verità era purtroppo un’altra.

“Sto pregando Dio per proteggerti fratello! E mi auguro una tua pronta pronta guarigione Michael!”. Così ha affidato a twitter il suo pensiero e suoi auguri a Michael Schumacher, Felipe Massa, appena saputo del brutto incidente capitato al suo ex compagno in Ferrari oggi sulle nevi francesi.

Nella sua carriera sportiva Schumacher ha vinto sette titoli mondiali in F1 aggiudicandosi 91 GP in 19 anni di corse. Due titoli la Benetton (1994 e 1995) e cinque consecutivi con la Ferrari a partire dal 2000. Schumacher si era ritirato dalle corse nel 2006 ma dopo 4 anni sabbatici era tornato in pista nel 2010 al volante della Mercedes, prima di abbandonare definitivamente la F1 alla fine del 2012.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra