primi su google

Desideri che un articolo del tuo blog/sito costruito con wordpress compaia nei primi posti nelle ricerche su google? Posso consigliarti come fare se usi un cms come wordpress. La prima cosa che devi fare è pensare ad un titolo, aiutati con strumenti per la ricerca guidata come Ubersuggest. A cosa serve? Semplice, tu inserisci una parola chiave o una frase e il sistema ti dirà, a seconda del paese che selezioni, cosa maggiormente cercano gli utenti con tali parole chiavi. Questo ti aiuterà a capire come scrivere esattamente il titolo. Ti faccio un esempio: voglio scrivere un articolo su come essere primi su Google, come nel mio caso. Cerco “primi su Google” su Ubersuggest e mi segno una serie di combinazioni. Poi le metto in pasto a Google per vedere quanti risultati risultano. Poi aggiungo qualche aggettivo, come GRATIS e 2014, così da non combattere prepotentemente con siti in testa da tanto tempo. Bene, ora che ho trovato il mio titolo, vado su WordPress, clicco su nuovo post e lo chiamo “Come essere primi su Google GRATIS nel 2014″: in questo modo ho scritto il tema principale dell’articolo, parlo di gratis e lo inserisco temporalmente nel 2014. Pensa a quante volte cerchi l’anno attuale per eliminare i risultati troppo vecchi. Una volta scritto il titolo, devi ottimizzarlo. Ok, installa WordPress SEO by Yoast se non l’hai già fatto. Ora devi scegliere un focus per le parole chiavi: io scelgo “primi su Google”. Lo scrivo nel campo Focus Keyword, poi aggiungo una Meta Description e scrivo qualcosa del tipo: “Scopri come essere primo su Google, in modo totalmente gratuito, nel 2014 con le mie tecniche. Arriva primo e aumenta le visite”. Ricordati di non superare i 156 caratteri.

Una volta fatto ciò, controlla cosa ti dice il plugin. Più Yes verdi ci sono, meglio è. Ti faccio un esempio:

Your focus keyword was found in:
Article Heading: Yes (1)
Page title: Yes (1)
Page URL: Yes
Content: Yes (6)
Meta description: Yes (1)

Ricorda che la page URL diventerà verde (se l’hai inserita correttamente) solo una volta che avrai pubblicato l’articolo.

ll tuo sito deve avere qualche mesetto sulle spalle. Sappi che un sito appena creato non è ritenuto da Google attendibile. Ci metterà un po’ di tempo per dire a Google di essere un sito sicuro e con contenuti di qualità. Qualità, un altro fattore importante! Scrivi i tuoi articoli, inserisci nel testo, senza esagerare, le parole chiave che ricorrono nel tuo titolo, così da far capire a Google che stai proprio parlando di quello. Ma non esagerare, sennò potrebbero pensare che stai solo spammando. I link in entrata sono importanti. Più siti attendibili puntano verso di te, più Google sarà incoraggiato a metterti in risalto. È un po’ come se tante persone esperte di cucina dicessero in giro che sei bravo a cucinare: anche le altre persone ci crederanno e avrai attenzioni. Se, invece, ti fai linkare da ogni sito con PR bassi (il PR è il PageRank di Google), potresti venire penalizzato. Dai alle immagini e foto il giusto nome. Molte persone potrebbero trovarti cercando su Google Immagini. Smettila di salvare le foto con nomi come GATFAG45.jpg e inizia a chiamarle “tavolo-rosso.jpg”, senza usare mai gli spazi fra le parole ma dividendole con un trattino. E poi ricordati di scrivere sempre un titolo e una descrizione.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra