I possibili candidati del pd al dopo Marino, il prefetto Franco Gabrielli, il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti e il commissario del Pd romano Matteo Orfini

Il commissario del Pd a Roma, Matteo Orfini lo ha già comunicato ieri sera al premier Matteo Renzi. Sono imminenti le dimissioni del sindaco di Roma. A traghettare la capitale fino all’election day di maggio quando al voto andranno anche Milano e Torino, sarà il prefetto Franco Gabrielli che dovrà in soli due mesi realizzare un piano-Giubileo per la mobilità e l’accoglienza. Stamattina alle 9.30 un episodio ha rivelato la fragilità e il caos nel pieno centro di Roma. Dietro il Pantheon un furgoncino della nettezza urbana è stato bloccato dai tavolini di un bar collocati ben oltre i bordi della strada. I proprietari del locale hanno inveito contro il conducente del mezzo pubblico invece di favorirne il passaggio e alla scena surreale si è casualmente trovato ad assistere l’assessore capitolino alla legalità ed ex magistrato antimafia Alfonso Sabella che è intervenuto per contestare ai titolari del bar l’irregolare collocazione dei tavolini lungo la via. A conferma della situazione fuori controllo, ieri sera l’assessore ai trasporti, Stefano Esposito ha inviato una comunicazione protocollata all’Autorità anticorruzione presieduta da Raffaele Cantone per denunciare lo stato di totale anarchia all’Atac, l’azienda municipalizzata dei trasporti. E proprio la mobilità urbana sarà il primo dossier sul tavolo del commissario Gabrielli, nell’imminenza dell’arrivo di 35 milioni di pellegrini per l’Anno Santo. L’isolamento di Marino è tale che della necessità di una sua uscita di scena si sono persuasi anche i suoi più stretti collaboratori. E il Pd, pur consapevole di una probabile debacle elettorale a Roma, sta già pensando al dopo Marino. Il nome che gira con maggior insistenza è quello di Matteo Orfini, commissario del partito per Roma. Non la prima scelta dei vertici Pd che, anche in chiave anti-Cinquestelle, vorrebbero puntare sul vicepresidente della Camera Roberto Giachetti. Ma il diretto interessato ha fortemente e ripetutamente smentito di volersi candidare, lasciando poche alternative a Orfini, ad eccezione dell’attuale prefetto Gabrielli. L’ultimo enigma riguarda, nella sempre più concreta eventualità di una sua nomina a Commissario per Roma, la nomina di un nuovo prefetto. Una questione sollevata da Fabio Rampelli (Fratelli d’Italia) che ribadisce l’urgenza di un piano strategico per l’Anno Santo e conferma l’indisponibilità della destra romana a una giunta di salute pubblica per far fronte all’evento Giubileo.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra