È il giorno del rientro sulla Terra di Samantha Cristoforetti. L’astronauta italiana saluta la stazione spaziale internazionale e a bordo della navetta Soyuz fa il viaggio di ritorno per rimettere i piedi per Terra con i due astronauti che hanno condiviso con lei gli ultimi mesi nello spazio, l’americano Terry Virts e il russo Anton Shkaplerov. La missione era partita il 23 novembre 2014. Alle 8 e 55 ora italiana la chiusura del portello della navetta russa Soyuz. Alle 12 e 20 la separazione della navetta dalla stazione spaziale.  Alle 14 e 51 l’accensione di rientro, quella che dà il via al volo di ritorno.  Durerà 200 minuti quello di ritorno sulla Terra. È previsto alle 15 e 43 italiane nella steppa del Kazakhstan. L’apertura del paracadute 15 minuti prima. Saranno le 19 e 43 in Kazakistan. Per la Cristoforetti e il collega americano Virts dovrebbero esserci le visite di controllo e l’imbarco immediato per Houston. La televisione della Nasa trasmette in diretta web le operazione. Il rientro si può seguire anche su Astronauti News. Dalle 15 la diretta sul sito dell’agenzia spaziale europea.
Samantha Cristoforetti è la donna che ha passato più tempo nello spazio. 199 giorni e 7 ore. Un record non programmato perché il rientro era in realtà previsto per il 14 maggio, dopo 170 giorni in orbita, ma in realtà ritardato a causa del mancato attracco del cargo Progress M-27M. Qui tutti i suoi record. Il primo caffe nello spazio e molti altri sul cibo, ma anche le misurazioni cardiovascolari, l’osteoporosi e il tono muscolare. E ancora la prova di una stampante 3D in assenza di gravità. Poche ore prima di partire il tweet di saluto: «è tempo di tornare a casa sulla Terra». In inglese @AstroSamantha «Early start into Day 200 in #space. It’s been an amazing journey, thx for coming along! Now time to go home to Earth». Se volete ripercorrere l’avventura nello spazio di Samantha Cristoforetti potete leggere il suo diario di bordo: Avamposto 42.