Non mi sono mai ammalato dopo l’estate, di solito sto male ad agosto, quest’anno ho avuto un bel problema a giugno, sempre estate era.. un classico per me… stavolta invece… mi sono ammalato a settembre… e infatti sto sclerando sul mio blog, questa febbre non mi lascia in pace, e non riesco nemmeno a dormire… troppo abituato a stare sveglio di notte…sto pensando che se pubblico questo post magari i visitatori mi prenderanno davvero per pazzo, ma chi se ne frega, il blog è mio e ci scrivo quello che voglio, spero che i portali con cui sono affiliato non leggano questo scempio.. Giornata strana, trascorsa in modo interessante, mattinata al dottore e poi subito a casa, pomeriggio a cazzeggiare con la chitarra e a fare il baby sitter… Gia.. la chitarra… un anno fa strimpellavo, ora scrivo le canzoni, penso di essere diventato completamente pazzo, i miei parenti ormai me lo dicono tutti i giorni, i miei amici che mi hanno sentito cantare dicono che dovrei pubblicare i miei testi… il mondo sta andando a rotoli secondo me. Due domeniche fa sono stato ad un compleanno, e li per la prima volta mi sono esibito davanti un pubblico abbastanza numeroso, tutti amici, era quello il problema. Le solite prese in giro i soliti scherzi, poi alla fine ho ricevuto i complimenti (inaspettati) proprio da coloro che non mi aspettavo potessero farmeli. Io sono un tipo che ha bisogno sempre di conferme, se devo fare una cosa che mi mette ansia faccio una fatica immane, se mentre la sto facendo ricevo incoraggiamento allora parto come un treno, sono del segno della Bilancia, è un classico… E bhè oggi mi scappava una canzone e alla fine sono riuscito a mettere giu qualcosa di bello (secondo me). Non l’ho fatta sentire ancora a nessuno, a parte ad una bimba di 3 anni che mi guardava fissandomi mentre suonavo gli accordi, e rideva… non è un bel segno… E come è venuta fuori questa canzone? Oggi pomeriggio ho pensato un po, ho pensato al passato, a quante cose potevo fare, potevano fare… a quante occasioni perdute… a quanti treni persi… per colpa della noia, della pigrizia… della voglia di fare… niente…Mi dicono spesso che non devo piu pensare al passato, vabè ma il mio passato pesa cosi tanto.. come faccio a non pensarci… vorrei che tutti coloro a cui voglio bene fossero felici.. so che non è cosi… io per natura, per  carattere. di norma cerco sempre di far sorridere tutti, di sdrammatizzare, cerco anche di dare coraggio.. quando posso.. ora non lo posso piu fare.. e un po mi dispiace aver perso un rapporto che secondo me poteva continuare ad essere almeno amichevole, ma mi rendo conto che la colpa di questa situazione è solo la mia. Potrei aiutare, potrei fare tante cose per rendere un po meno difficile la vita di qualcuno a cui tengo davvero tanto, ma verrei frainteso, ormai ci ho fatto l’abitudine,  e me ne sono fatto una ragione. Credo che da questo punto di vista un anno sia passato solo per me, io sono cambiato, qualcun altro no, sempre gli stessi pregiudizi, ma cosi non si va mai da nessuna parte, spero che le cose possano cambiare, in meglio, lo dico per lei, che in questo momento no ha niente per cui essere felice, e con quel niente non ci fai niente. Spero che ragioni sempre con la sua testa, che non ascolti consigli da nessuno, ma ho la strana sensazione che non sia cosi… mi rimane la speranza… vabè non ne parlo piu, poi mi dicono che mi devo fare gli affari miei, ma il mio passato SONO affari miei, e ne parlo quando ne voglio… La canzone che ho scritto oggi si chiama “Volti ipocriti” il titolo potrebbe far pensare cose strane ma parlo di me, non di altre persone, nemmeno di gente che fa parte del mio passato, parlo solo di me, magari un giorno posto il video, un giorno molto lontano 🙂 Smetto di scrivere altrimenti non la pianto piu, Dnet cioè io… augura a tutti una serena notte.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra