Windows 9 sbarcherà sul mercato ad aprile 2015, almeno secondo le ultime indiscrezioni captate dallo specialista Paul Thurrott. Il giovane giornalista statunitense, che nel tempo si è costruito un nome anticipando tutte le novità del mondo Microsoft, ha confermato che alla prossima “Build developer conference” che si terrà dal 2 al 4 aprile 2014, si discuterà del nuovo sistema operativo del colosso di Redmond nome in codice “Threshold”. Non ci sono i canoni dell’ufficialità ma è quindi molto probabile che fra meno di tre tre mesi sarà possibile osservare da vicino l’evoluzione del sistema operativo a mattonelle animate di Microsoft. Threshold sarà svelato in release pre-alpha e messo a disposizione di chi scrive software. Alcune voci ipotizzano in realtà l’arrivo di un ulteriore aggiornamento di Windows 8, e non di una nuova piattaforma; aggiornamento focalizzato sulla più stretta integrazione ambiente pc, la piattaforma mobile (Windows Phone) e quella per il gioco (Xbox One). Praticamente scontata in Windows 9, inoltre, è la più stretta correlazione con i contenuti e i servizi di Xbox (e più specificatamente l’hub Xbox One), nell’ottica di una fusione sempre più marcata fra i due mondi, quello del computing e quello del gaming. Nel segno delle app. Microsoft punta in altre parole a dare vita a un ecosistema unico per tenersi stretti gli utenti che gravitano intorno a Windows, esattamente come fanno Apple per iOs e Google con Android. Secondo una delle voci che viaggiano online da più tempo, “Threshold”,dovrebbe presentarsi anche con una nuova interfaccia utente. Le app scaricabili dal Windows Store e visualizzate sullo schermo in forma di mattonella animata da Windows 8 potranno essere trasformate in finestra, proprio come quelle realizzate per il tradizionale desktop del sistema operativo di Redmond. In altri termini, quando si utilizzerà un tablet Windows 9 si farà ricorso all’interfaccia utente con lo Start Screen menu e le app a tutto schermo introdotte con Windows 8; con un desktop o un notebook si tornerà invece a una modalità d’uso del computer molto prossima a quella dei pc anni ’90. Il tutto condito da processori che quasi sicuramente saranno solo Intel, Atom per le tavolette e famiglia Core per i pc. Non resta altro che incrociare le dita e attendere fiduciosi il mese di aprile per saperne di più e in maniera ufficiale.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra