All’inizio avevano denunciato scomparsa del figlio raccontando che il bambino, 7 anni, si era allontanato durante una gita nei boschi di Hokkaido. Solo in un secondo momento i due hanno raccontato la verità: una coppia giapponese ha lasciato volontariamente il figlio su un sentiero di montagna. «Per punirlo dopo che aveva disubbidito» hanno raccontato. Il piccolo risulta disperso da sabato. Il signor e la signora Tanooka sono crollati dopo qualche ora: il loro bambino di 7 anno, Yamato, non si è perso mentre raccoglieva frutti di bosco. Il piccolo è stato invece lasciato deliberatamente da solo su un sentiero di montagna. Secondo il racconto della coppia, il bambino lanciava sassi nel fiume nonostante il divieto dei genitori. Per punirlo, i Tanooka hanno deciso di allontanarsi in auto lasciandolo da solo. Quando, poco dopo, sono tornati, il piccolo non c’era più. Lo hanno cercato senza trovarlo e a quel punto hanno dato l’allarme raccontando, in un primo momento, una bugia. La zona dove il piccolo è stato abbandonato è un bosco alle pendici del monte Komagatake (alto 1131 metri) sull’isola di Hokkaido. Almeno 80 poliziotti stanno setacciando l’area ma del piccolo Yamato non c’è traccia. Al momento della scomparsa il bambino non aveva cibo con sé e indossava una maglietta nera e pantaloni blu.

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra