Cesare Battisti è tornato in Italia e finalmente sconterà la sua pena dopo anni di latitanza. Battisti è un terrorista assassino condannato a quattro ergastoli e se non avessimo sentito le parole di  storici esponenti della sinistra italiana avremmo pensato alla solita fake news che gira in rete. E invece no, è stato il Tg2 della Rai a intervistarli personalmente per raccogliere le loro dichiarazioni al limite del delirio.

Vengono i brividi se pensiamo che alcuni di loro abbiano avuto importanti ruoli parlamentari di maggioranza e uno di questi, Paolo Ferrero, sia stato addirittura Ministro ai tempi dell’ultimo Governo Prodi. Certo è che con questi ministri all’interno di Palazzo Chigi possa nascere il sospetto che l’Italia non si sia propriamente sbracciata per ottenere l’estradizione del terrorista rosso Cesare Battisti che quest’oggi arriverà finalmente in Italia per espiare la sua pena detentiva.

Se la sinistra democratica non ha mai negato amicizia all’ex presidente Lula che ha fatto di tutto per proteggere Battisti, la sinistra radicale parla addirittura di complotto, di errore giudiziario e nelle prossime ore chiederà l’amnistia a favore di questo terrorista rosso.

Ci verrebbe da pensare cosa avverrebbe in qualsiasi altro paese civile se un esponente politico si pronunciasse sulla non colpevolezza di un terrorista condannato all’ergastolo. Questa mattina stessa le persone che vedrete nel video saranno nelle aule di una università ad insegnare ai nostri ragazzi come nulla fosse. Cosa spiegheranno quando si parlerà di contrastare la violenza dei terroristi?

The following two tabs change content below.

Emidio

Amministratore a DiarioNet
Web Architect - Web Developer - Web Designer - Web Master - Blogger - Orientato a sinistra